Fusione

Il reparto fornaci e fusione della Fonderia Artistica Versiliese, è un perfetto connubio tra tradizione e innovazione. Abbandonate le fornaci fatte a mano, costituite da mattoni refrattari, la fonderia oggi si avvale dell’uso di due potenti forni, uno grande e uno medio che possono portare a cottura 13 metri cubi di forme al loro interno.
Con una durata di sette giorni totali, il processo di cottura prevede una temperatura massima di 850°, raggiunta in vari step, ed un ciclo di raffreddamento graduale. Durante il processo la cera all’interno dei mold in loto sparisce, lasciando al suo posto un’intercapedine che verrà colmata dal metallo fuso colato all’interno.
Il processo di fusione vero e proprio, rimane quello classico in lingotti di bronzo. Questi vengono posti nel crogiolo e attraverso una potente fucina professionale portati alla temperatura di 1150° C e gettati all’interno delle forme di fusione.
Le fasi successive di apertura e sabbiatura, a cui sono dedicati ben due reparti, toglieranno tutte le impurità dai pezzi fusi, che verranno convogliati nel reparto finitura e patina.